Salta al contenuto principale

La firma del lucano Sansone
sulla promozione del Bologna in A

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 46 secondi

Un immenso Gianluca Sansone regala la promozione in Serie A al Bologna di Delio Rossi. Prima il gol all’andata a Pescara, il 29 maggio, per il blitz in terra abruzzese. Stasera al “Dall’Ara” il gol del vantaggio (e della sicurezza) che ha permesso al Bologna di condurre fino al 91’, fino al pareggio ospite e alla grande festa. C’è tanta Basilicata nella promozione in serie A del Bologna. C’è Gianluca Sansone, di Bella, il grande protagonista della promozione dei felsinei nella massima serie. C’è il timbro dell’attaccante lucano nelle due finali dei play-off di Serie B. 

Una sola stagione di “puragotorio” per il Bologna. Grande protagonista di questa cavalcata in A è il giovane bellese quindi: 28 anni e 8 reti nel Bologna da gennaio, quando la squadra emiliana lo ha prelevato dalla Sampdoria (dove aveva collezionato 42 presenze e 5 reti). Un grande Gianluca: con lui esulta tutta la comunità bellese, tutta la Basilicata. La festa è esplosa stasera al “Dall’Ara” dopo il pareggio per 1-1 con il Pescara. Complice lo 0-0 dell’andata, che ha premiato la squadra di Delio Rossi per la miglior posizione in classifica. Il gol di Sansone è arrivato al 37′, con una conclusione potente dall’interno dell’area di rigore: nulla ha potuto Fiorillo, estremo difensore del Pescara. Al 91′ il pareggio degli ospiti. Inutile, perché è esplosa al triplice fischio di Fabbri di Ravenna la festa dei trentaduemila accorsi al Dall’Ara. 

Dopo Carpi e Frosinone, il Bologna è la terza squadra ad essere promossa in A. Grazie –specialmente- alle reti e alle giocate di un figlio del Marmo Melandro: Gianluca Sansone. Merito va all’indiscusso Delio Rossi, che ha creduto in Gianluca. Dal Montorio (eccellenza abruzzese) nella stagione 2005-2006 al Pescina. Poi Siena, Gallipoli, Lanciano, Frosinone, Sassuolo, Torino, Sampdoria lo scorso anno e il trasferimento di gennaio con il Bologna: il percorso di Sansone è davvero eccezionale. Ora per lui si riaprono le porte della massima serie. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?