Salta al contenuto principale

Marra e Agostinelli al timone del Potenza
La rivoluzione dopo l'esonero di Agovino

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 32 secondi

DUE allenatori al posto di uno. Con l’aggiunta di un consulente di mercato. Il Potenza targato Vertolomo-Vangone rilancia in maniera fragorosa, rivoluizonando l’intera area tecnica. Al posto dell’esonerato Agovino la panchina viene affidata a Salvatore Marra, tecnico giovane ma già esperto, reduce da due annate sfortunate in Lega Pro tra Arzano e Aversa. Insieme a Marra arriva anche Andrea Agostinelli. Un nome prestigioso che nelle ultime ore era stato accostato alla panchina rossoblù, ma che invece opererà da figura di raccordo tra società e campo. L’allenatore marchigiano - ultima esperienza in B a Varese nel 2013 - assume il ruolo di direttore dell’area tecnica. Trattandosi di un professionista con ampia esperienza in categorie superiori, verrebbe naturale ipotizzare una figura ingombrante alle spalle di Marra. Ma chi ha gestito l’operazione assicura: «non ci sarà sovrapposizione di ruoli». L'impegno di Agostinelli sarà part-time, da conciliare con la sua attività di commentatore per Mediaset e per alcune emittenti della capitale. "Sono molto motivato - ha dichiarato a Carina Tv l'ex tecnico, tra le altre, di Napoli e Salernitana - avendo sposato il progetto ambizioso della società. C'è un programma su più anni finalizzato a tornare tra i professionisti, conto di fornire il mio contributo. Nell'immediato, dobbiamo riportare l'entusiasmo della gente allo stadio".  

La regia è di Simone Grillo, agente per la Kick-Off ed ex calciatore rossoblù e compagno di squadra di Marra, vicino alle sorti dell’attuale società sin dal ritiro estivo. Grillo sarà il consulente di mercato della nuova era, coesistendo con l’attuale direttore sportivo Daniele Flammia. Anche in questo caso, dai diretti interessati ampie rassicurazioni sull’assenza di gelosie. Vedremo. Nel pomeriggio alle 17 presentazione ufficiale per tutti e tre nella sala stampa del Viviani.

IL RITORNO Limitandoci in questa fase ad analizzare il profilo più semplice, quello dell’allenatore, c’è da dire che Marra è tecnico che conosce bene questo campionato, nonostante nelle ultime due stagioni abbia allenato al piano di sopra. Subentrando in corsa, ha provato a salvare - senza riuscirci - l’Arzanese (2013-‘14) e l’Aversa Normanna (2014-‘15). Da giocatore ben sette promozioni, compresa quella di Potenza nel 2006-‘07 dalla C2 alla C1. In D Marra ha già lavorato a Matera (come secondo di Corino) e poi da prima guida ad Avellino, Nissa e Acireale. Del suo staff faranno parte Vittorio Belotti come vice, insieme al preparatore atletico Andrea Santarsiero e a Peppe Catalano che curerà i portieri. Marra in mattinata partirà da Modena, dove risiede, per raggiungere la Basilicata. «Mi è stato prospettato un discorso pluriennale da una società che ha voglia di far bene - ci ha dichiarato -, torno a Potenza con grande entusiasmo. Proveremo a far bene fin da subito, senza proclami, individuando dove intervenire sul campo e sul mercato». Si riparte così.

Twitter @pietroscogna

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?