Salta al contenuto principale

Il week-end delle squadre lucane
A Melfi il big match: arriva il Catania

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 39 secondi

Fine settimana ricco di spunti interessanti per le squadre lucane. Matera e Melfi in Lega Pro scendono entrambe in campo di sabato alle 14.30. All'Arturo Valerio arriva il Catania per una sfida ricca di fascino ma allo stesso tempo molto difficile per la squadra di Ugolotti, che dovrà fare a meno degli squalificati Di Nunzio e Annoni e sarà quindi costretto a ridisegnare la difesa. Guardando la classifica è uno scontro salvezza, ma il Catania di Pippo Pancaro sul campo – al netto della penalizzazione – di punti ne ha conquistati 23. Il Matera invece sarà di scena a Ischia. Mancherà De Rose ma Padalino ha alternative importanti e vuole proseguire la striscia di sei risultati utili di fila che stanno consentendo ai biancazzurri di risalire.

In serie D si gioca domenica ma la vigilia di questa sedicesima giornata è innegabilmente condizionata dal mercato. Il Potenza testerà le sue ambizioni di vertice a Fondi ma nel frattempo subisce l'assalto del Nardò che sta corteggiando insistentemente Simone Simeri, attaccante rossoblù autore fino a questo momento di 8 reti. Difficile che l'operazione vada in porto, com'è allo stesso modo difficile che la Virtus Francavilla lasci andar via Gerardo Masini, oggetto dei desideri dei presidenti Vertolomo e Vangone. I risultati di domenica condizioneranno le strategie, con le trattative che si chiudono il 17 dicembre.

Rivoluzione continua a Picerno. Il dg Mitro e il tecnico La Cava vogliono provarle tutte per raggiungere la salvezza e hanno tesserato altri tre giocatori alla vigilia della sfida interna contro il San Severo. E' arrivato l'esperto portiere Ioime dal Gaeta, il difensore Pascuccio dall'Agropoli e l'esterno difensivo under Del Gaudio, ex Città di Nocera. Chi non ha bisogno di rinforzi è in questo momento il Francavilla, che ospita il Marcianise nel tentativo di continuare la sua corsa verso le primissime posizioni. E siamo convinti che la squadra di Lazic, guardando i valori che esprime, non sia davvero seconda a nessuno.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?