Salta al contenuto principale

Coppa Italia di Eccellenza lucana al via: esame Soccer Lagonegro per il Moliterno

Basilicata
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 28 secondi

INIZIERA’ OGGI ufficialmente la Coppa Italia di Eccellenza alle 16 valevole per l’andata degli ottavi di finali. Tre i campi neutri che dovrebbero essere utilizzati per tutta la stagione da Alto Bradano, Real Metapontino e Grumentum Val d’Agri: la formazione genzanese ospiterà l’Angelo Cristofaro Oppido al Comunale di Palazzo San Gervasio, la squadra jonica accoglierà il Pomarico al Gaetano Michetti di Pisticci, mentre la compagine valligiana farà gli onori di casa al neoripescato Corleto Perticara all’Antonio Coviello di Viggiano.

C’è stata un’inversione di campo tra Real Senise e Latronico: si giocherà sul terreno di gioco di quest’ultima per permettere agli emigranti termali in vacanza di assistere alla gara prima della festa patronale in programma il Primo settembre. Al Gaetano Scirea di Matera andrà in scena l’incontro tra il giovane Sporting e il rinnovato Real Tolve che ha ricostruito in pochi giorni la rosa. Il Brienza, ritornato nel massimo campionato regionale dopo otto anni, riceverà al Comunale San Giuliano la Murese rodata da quasi un mese. Al Pisicchio sfida interessante tra Lavello e Vitalba destinate ad essere le outsider del campionato.

Ma è il Venezia di Moliterno il campo più importante dell’andata degli ottavi di finale dove si incroceranno due delle formazioni più forti del campionato: la squadra di Masullo che può contare sul blocco campano (formato da cilentani, valdianesi e salernitano) contro la multietnica Soccer Lagonegro di Volini ambiziosa di veleggiare tra i primi quattro posti nella massima serie lucana. E’ di fatti la semifinale anticipata per eccellenza e di questo potrà guadagnarne soltanto lo spettacolo. Gli spettatori presenti ne approfitteranno sicuramente per conoscere meglio sia l’una che l’altra compagine, le quali hanno svolto le rispettive preparazioni sullo stesso campo: a Casalbuono, in provincia di Salerno.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?