Salta al contenuto principale

Arriva dalla Sicilia il nuovo bomber
che dovrà far volare il Locri

Calabria
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 53 secondi

ROBERTO SAVERINO

Giornalista pubblicista, scrive per il Quotidiano dal luglio del 1998, occupandosi prettamente di calcio dilettantistico.


Dopo la partenza di Galantucci il Locri doveva per forza di cose trovare una soluzione, perché si era creato un vuoto in attacco. Una lacuna colmata in poco tempo dal club della presidente Antonella Modafferi, perché è stato ufficializzato oggi l’ingaggio del centravanti Salvatore Scillufo.
Arriva a Locri il “temibile” Totò, attaccante palermitano che non più tardi di due stagioni addietro aveva fatto parlare di sé siglando la bellezza di 28 reti nel campionato di Eccellenza siciliana (e 18 nella stagione precedente). Nello scorso torneo un infortunio ne ha limitato le potenzialità, ma Scillufo è un attaccante che aveva molto mercato anche in Serie D, categoria nella quale c’è la Sancataldese, club per il quale ha giocato nella passata stagione, contribuendo poi al ripescaggio in quarta serie. Totò, al di là dello Stretto, è “esploso” in Promozione, siglando ben 65 reti in tre stagioni e questa sarà la sua prima esperienza in Calabria.
L’arrivo di Scillufo, qualora ve ne fosse ancora bisogno, testimonia ancor di più la volontà del Locri di recitare un ruolo da protagonista nel prossimo campionato di Eccellenza.

Scopri gli altri contenuti del Blog: 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?