Salta al contenuto principale

Il calciomercato chiude con il botto
Trovano squadra El Aoudi e Micieli

Calabria
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 9 secondi

ROBERTO SAVERINO

Giornalista pubblicista, scrive per il Quotidiano dal luglio del 1998, occupandosi prettamente di calcio dilettantistico.

La rubrica appositamente dedicata ai colpi di mercato, fra i Dilettanti calabresi, si chiude quest’oggi con gli ultimi ingaggi, anche questi di spessore. Nel corso dell’estate vi abbiamo raccontato delle trattative più importanti del calcio dilettantistico, degli affari portati a termine, degli ingaggi sfumati e dei “cambi di rotta” improvvisi e inattesi, con calciatori che hanno cambiato direzione dopo aver firmato.
Il Quotidiano ha cercato di tenervi aggiornati su questa “calda” estate dove non sono mancate le sorprese e dove sono stati sempre loro, i calciatori, i principali protagonisti. Adesso la parola è passata al campo. E sono tanti a dover rispettare le attese dei vari club, che in certi casi non hanno badato a spese pur di ingaggiare i migliori elementi.
Come si diceva il calciomercato chiude con il botto, anzi con due botti. Il primo arriva da Roggiano, dove la società neroverde ha scelto Eugenio Micieli, fresco reduce dalla promozione in Serie D con il Castrovillari. Classe ’80, proprio a Roggiano ha iniziato da bambino a giocare al calcio e questa è la sua terza avventura in carriera con la squadra neroverde.
In Promozione, invece, la matricola Atletico Maida piazza il colpo Radouane El Aoudi, che nella scorsa stagione ha giocato con il Siderno, ma che vanta numerose avventure in Eccellenza. Con l’arrivo di “Claudio” classe ’83, la squadra catanzarese trova un calciatore che in questo torneo può fare la differenza.

Scopri gli altri contenuti del Blog: 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?