Salta al contenuto principale

Cosche crotonesi, per "Old family"
notificate 33 ordinanza in carcere

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 54 secondi

CROTONE - La squadra mobile di Crotone ha eseguito una ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 33 persone accusate a vario titolo di associazione di tipo mafioso, estorsione, detenzione di armi comuni da sparo e traffico di stupefacenti. I poliziotti hanno posto anche agli arresti domiciliari Corrado Valsavoia, 34 anni ed un giovane di 22 anni all’obbligo di presentarsi alla polizia giudiziaria. L’ordinanza è scaturita dai fermi eseguiti il 4 giugno scorso nell’ambito dell’operazione Old Family condotta dalla squadra mobile di Crotone e dalla Dda di Catanzaro. 

L’ordinanza è stata emessa allo scadere dei termini di 20 giorni. L’attività investigativa ha permesso di delineare il nuovo assetto criminale della cosca di 'ndrangheta Vrenna - Ciampà - Bonaventura e di identificare i nuovi affiliati e fiancheggiatori, nonchè gli attuali rapporti e accordi con la cosca Megna. In particolare, dall’indagine è emerso il nuovo assetto organizzativo della cosca crotonese, retta da Gaetano Ciampà, detto 'Barba', diventato l’unico interlocutore delle altre organizzazioni del crotonese.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?