Salta al contenuto principale

Papaleo salva l’Europa. La sua fonte sono
le intercettazioni de Il Quotidiano della Basilicata

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 5 secondi

Loden d'ordinanza e trolley grigio, Rocco Papaleo irrompe sulla scena dell'Ariston con una nuova missione da compiere: salvare l'Europa. Da dove attinge le sue informazioni su Obama e la Merkel? Ovviamente dal Quotidiano della Basilicata! Incredibile ma vero.

Un altro pezzo di Lucania è arrivato, a sorpresa, alla ribalta sanremese grazie all'estro e alla generosità di Rocco Papaleo. “Non hai letto le intercettazioni sul Quotidiano della Basilicata” - ha chiesto con estrema naturalezza a Gianni Morandi. E nel frattempo, mentre il suo ingresso è sottolineato dal ritornello del ballo della foca, diventato il tormentone del momento, super Rocco lancia un nuovo mantra: “Alza lo share, abbassa lo spread”.
Quasi un rito propiziatorio per esorcizzare la crisi. “La situazione è grave - spiega Rocco - La foca non è riuscita a salvare niente. Sto tornando dalla Germania; qui non si tratta più di salvare il festival, bisogna salvare l'Europa. Sta crollando.
Bisogna fare esercizio di sobrietà, io da solo non basto”. Ma il rito per avere effetto richiede una divisa.
Così Papaleo tira fuori dalla valigia un loden identico al suo per Morandi, abbinato alla cravatta azzurra da tecnico. E fa tutto rigorosamente da solo. “Non mi serve una mano - dice a Morandi- piuttosto esercitati con l'inglese che mi sono arrivate un sacco di telefonate. Hai pure sbagliato il nome di Bregovic , si so' inferociti tutti i Balcani”.
Nel frattempo, anche il maestro diventa Sobriu: cravatta azzurra per lui e per tutta l'orchestra. “Gianni - esorta - più sobrio anche tu. Facciamo sta foto per l'Europa”. Ed ecco che per completare il kit tira fuori due paia di “occhiali governativi” .
La foto è fatta, l'Europa è salva e la gara può cominciare.
Ma con Papaleo,ormai a suo agio sulle tavole dell'Ariston come se fosse nel salotto di casa, è quasi un dettaglio.
Come che ad affiancare Dolcenera ci sia anche Max Gazzè, un altro pezzo della Basilicata coast to coast di Rocco. Un sogno, come quello che propone Morandi a Papaleo. “Chiudi gli occhi fingi di guidare, chi saluti?” “Celentano”, la risposta fulminante. E ancora “Lo senti questo profumo di primavera?” E' il momento di Ivanka e delle rose rosse per i due conduttori.
Le canzoni si susseguono. Fino all'apparizione in uno scintillante abito azzurro di Sabrina Ferilli, accolta da un Morandi sognante.
A interrompere l'idillio, come prevedibile il nostro Rocco nei panni di Luis Armstrong. “Però col trombone”. Insomma, il vincitore di questo Festival è Papaleo, e noi con lui.

Margherita Agata

http://www.facebook.com/pages/Il-Quotidiano-della-Basilicata/14415881228...|14]Visita la nostra pagina Facebook

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?