Salta al contenuto principale

Bertone venerdì a Potenza

Calabria

Il Segretario di Stato vaticano nel capoluogo per inaugurare il centro “Bambin Gesù”. All’ospedale San Carlo vige la consegna del silenzio per motivi di sicurezza

Tempo di lettura: 
1 minuto 41 secondi

POTENZA - A parte il giorno - ovvero venerdì prossimo - e il motivo - l’inaugurazione ufficiale del Centro pediatrico “Bambin Gesù” - altro non è dato sapere sull’arrivo a Potenza del Segretario di Stato Vaticano, Tarcisio Bertone.
Bocche cucite all’ospedale San Carlo dove vige la consegna del silenzio sia perché il cardinale Tarcisio Bertone è a tutti gli effetti un rappresentante diplomatico di uno stato estero, sia perché la presenza dell’alto prelato nel capoluogo di regione viene a coincidere con una serie di situazioni particolari e delicate.
Prima la denuncia del Nunzio apostolico negli Stati Uniti, Carlo Maria Viganò, già segretario del Governatorato della Citta del Vaticano, sulla corruzione, i furti e le false fatturazioni dentro le mura leonine.
Poi i rapporti tesi tra Aif (Autorità vaticana di informazione finanziaria) e Uif (Unità di informazione finanziaria italiana) per quanto riguarda una presunta mancata cooperazione con la magistratura e le altre autorità italiane in materia di riciclaggio e di evasione fiscale. In pratica il Vaticano, stando a quanto riportato dalle cronache e da alcuni documenti, avrebbe scelto di non fornire, alle autorità antiriciclaggio, informazioni bancarie se precedenti all’aprile del 2011.
Dulcis in fundo il documento pubblicato da “Il Fatto quotidiano” nel quale si parla senza remore di morte certa del Papa e si favoleggia persino di un possibile complotto per uccidere il Pontefice.
Insomma la tensione è altissima e proprio per questo non è da escludere che il Vaticano abbia imposto la consegna del silenzio a tutti per quanto riguarda la visita del Segretario di Stato Tarcisio Bertone che, come detto, di sicuro venerdì prossimo sarà a Potenza per inaugurare ufficialmente il Centro pediatrico “Bambin Gesù”, del San Carlo, che ha cominciato la sua attività da poco meno di un mese.
In questi giorni comunque si sono susseguiti vertici tra i massimi dirigenti del nosocomio potentino, la Questura, e i servizi di sicurezza dello Stato del Vaticano per predisporre la macchina organizzativa in vista dell’arrivo di Tarcisio Bertone. E Potenza venerdì sicuramente sarà una città blindata.

Alessia Giammaria

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?