Salta al contenuto principale

Gioia Tauro. Ucciso a colpi di fucile Giuseppe Priolo

Calabria

Un agguato in piena regola ha portato alla morte di Giuseppe Priolo, già noto alle forze dell'ordine, ucciso a fucilate nella centralissima piazza Trieste a Gioia Tauro

Tempo di lettura: 
0 minuti 58 secondi

Un uomo di 51 anni, Giuseppe Priolo, già noto alle forze dell’ordine, è stato ucciso ieri mattina in un agguato a Gioia Tauro. Il fatto è accaduto dopo le 7. L’uomo, a bordo della sua auto, si è fermato davanti ad un negozio di tabacchi in piazza Trieste, nel centro della città quando qualcuno si è avvicinato e gli ha sparato un colpo di fucile caricato a pallettoni. Priolo ha cercato di rifugiarsi nel negozio ma è stato raggiunto da una seconda fucilata.
Giuseppe Priolo era lo zio di un giovane, Vincenzo Priolo, ucciso nella stessa città l’8 luglio scorso. Per quel delitto la Procura della Repubblica di Palmi ha emesso un provvedimento di fermo nei confronti di un giovane che si è reso irreperibile e viene ancora ricercato. Secondo la ricostruzione della polizia, l’omicidio di Vincenzo Priolo fu preceduto da una rissa per la quale quattro persone sono state arrestate. Dopo la rissa, il giovane fu ucciso con alcuni colpi di pistola mentre saliva sulla sua auto parcheggiata sotto casa. Carabinieri e polizia, che ieri mattina sono intervenuti sul luogo dell’omicidio di Giuseppe Priolo stanno ora cercando di verificare se tra i due delitti ci possa essere un collegamento.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?