Salta al contenuto principale

L'interrogatorio di Scopelliti sul "caso Fallara": «Non leggevo tutti gli atti»

Calabria

La ricostruzione del presidente della Regione, nella sua qualità di ex sindaco di Reggio, nel verbale dell'inchiesta per il buco nel bilancio dell'ente e le irregolarità contabili. «Le dissi che si do

Tempo di lettura: 
0 minuti 32 secondi

«FIRMAVO atti che non leggevo...siglavo faldoni di carte confidando nella responsabilità e professionalità dei funzionari». Sono alcuni degli elementi forniti da Giuseppe Scopelliti nell’interrogatorio sul caso Fallara a cui è stato sottoposto in qualità di ex sindaco di Reggio Calabria. Scopelliti ha anche detto che non c’era alcun rapporto diretto con la manager. Sull'edizione cartacea di oggi del Quotidiano della Calabria il verbale dell'interrogatorio del governatore con un servizio di Giuseppe Baldessarro.
Scopelliti, tra l'altro, racconta riferendosi alla Fallara: «Quando gli chiesi conto delle accuse che gli venivano rivolte, mi disse che era tutto vero e che se ne vergognava. Io le risposi: ti dovevi vergognare prima».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?