Salta al contenuto principale

Sgomberato immobile confiscato a boss della 'ndrangheta

Calabria

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 40 secondi

 

 Le forze dell’ordine e la Polizia municipale, in attuazione di quanto disposto dal Nucleo di supporto per i beni confiscati, istituito alla Prefettura di Vibo Valentia, hanno proceduto a liberare l’immobile, situato a Serra San Bruno, confiscato a Damiano Vallelunga, il boss delle Serre vibonesi, ucciso nel settembre del 2009. L’immobile risultava occupato dai familiari di Vallelunga, i quali avevano avviato azioni giudiziarie per poter rimanerne in possesso. L'intervenuta esecutività del provvedimento di sfratto ha consentito l’avvio delle procedure di pianificazione ed esecuzione delle attività di sgombero concluse con la consegna delle chiavi dell’immobile alle forze di Polizia. Il prefetto Michele Di Bari ha espresso viva soddisfazione per l’esito delle attività svolte e per l’importante risultato conseguito.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?