Salta al contenuto principale

Benvenuti nel nuovo sito del Quotidiano
Più voce e più rispetto per la Calabria

Calabria

Tempo di lettura: 
4 minuti 42 secondi

 

Benvenuti nel sito rinnovato del Quotidiano della Calabria. In questi ultimi mesi il nostro lavoro si è sviluppato su due livelli apparentemente separati tra loro: da un lato il sito che conoscete da anni e che ha consolidato posizioni di primato a livello regionale, dall’altro un’attività parallela per ridisegnare e riempire di nuovi contenuti la nostra informazione online, che voi non avete potuto vedere e che ora osservate nella sua veste trasformata. E’ nuova la home page: una grafica chiara e moderna vi guida con sicurezza nelle notizie grazie ad una gerarchia delle stesse e delle nostre scelte. I contenuti sono più ricchi: notizie ma non solo, perché gli eventi più importanti, seguiti costantemente nella loro evoluzione, sono accompagnati da approfondimenti, interviste, schede e commenti. Le immagini ferme e in movimento hanno una funzione cruciale e non di semplice completamento: saranno esse stesse, in particolare i filmati, informazioni. Una squadra di valore sarà in relazione con voi attraverso blog tematici scelti con particolare attenzione al territorio e alle persone. L’interattività diventa un motore di questo nostro portale: i vostri pareri e giudizi su ogni questione saranno non solo graditi, anche quando non li condivideremo, perché dal confronto dialettico e dalla partecipazione individuale può crescere un’opinione pubblica e, quindi, collettiva, capace di ascoltare e di farsi sentire. Il tempo libero, la cultura, lo spettacolo, lo sport non saranno ospiti saltuari ma protagonisti permanenti, direi, veri e propri condomini se non padroni di casa. Il resto lo vedrete giorno dopo giorno e capirete quanto impegno e quanta passione metteremo in questa impresa, ma per ultimo, e non per ordine di importanza, voglio sottolineare la novità fondamentale di questo portale: le notizie. Grazie alla sinergia con la redazione del Quotidiano cartaceo e alla vastissima rete di collaboratori e corrispondenti, faremo in modo di darvi le notizie nel momento stesso in cui prendono forma, prima di chiunque altro: ventiquattro ore su ventiquattro. 


Dicevo della sinergia con il giornale cartaceo. E’  un tema delicato per noi come lo è per tutti i giornali locali, nazionali e internazionali. La paura delle redazioni ma anche degli editori è che l’informazione online possa cannibalizzare quella cartacea. In verità questo timore, all’inizio addirittura il panico, si è andato stemperando perché, pur nel quadro di cambiamenti dei due linguaggi, si è visto che non necessariamente l’informazione sul web indebolisce quella cartacea. Nel caso nostro noi pensiamo che l’online e il cartaceo siano due forme dello stesso marchio, il Quotidiano della Calabria. E conta che questo giornale dia prima e meglio le notizie e fornisca un’informazione adeguata ai gusti dei nostri esigenti lettori. Del resto il digitale aiuterà anche il giornale cartaceo che da giorni è offerto in comoda visione fin dalle prime luci del giorno e con costi appetibili attraverso i nuovi strumenti  della comunicazione. I giornalisti, dunque, accettano con fiducia la sfida delle nuove frontiere dell’informazione, innamorati della carta - anche dell’amato sporco che resta sulle dita -, ma esploratori consapevoli e determinati dei nuovi confini della professione.


Noi del Quotidiano aggiungeremo a tutte queste novità  un’altra peculiarità che è il risultato degli investimenti lungimiranti dell’azienda. Il riferimento è a quello che tra di noi chiamiamo il “cubo”: un moderno edificio affiancato a quello del giornale e all’immenso padiglione della tipografia, nel quale sono disponibili attrezzature supermoderne per fare radio, televisione e informazione online. Questo patrimonio tecnico si trasformerà in ricchezza di contenuti che certamente apprezzerete.


Infine un pensiero più diretto a voi. Siete già tanti ma contiamo che il vostro numero cresca in maniera esponenziale. Sappiamo di essere fortunati per tre buone ragioni: la prima è  che alla Calabria e ai calabresi, soprattutto i giovani e le donne, che vivono nella regione, serve un’informazione libera e puntuale, priva di pregiudizi e capace di accompagnare la crescita di una comunità dolente per tante ferite; la seconda é che attraverso questo portale contiamo di servire una platea vasta di calabresi sparsi in tutt’Italia che, pur avendo trovato altrove soddisfazione alle loro esigenze di vita e di affermazione sociale, sono legati alla loro terra natia e di cui sperano possibile il riscatto; infine ci sono i milioni di calabresi presenti in ogni angolo del pianeta che hanno i loro paesi e la loro Calabria nel cuore. Ma ho sbagliato nel parlare solo di queste tre grandi fette di Calabria, perché la speranza è che ci seguano i non calabresi. Questa regione ha un sistema informativo che non va al di là del Pollino e un ceto politico e una classe dirigente che non contano nulla a livello nazionale. Chissà che non possa aiutare a sbloccare questo macigno un sito di informazione che non sta con il cappello in mano ma dice la sua con sicurezza e autorevolezza. La Calabria può guardare all’Italia e all’Europa rinnovandosi nella cultura e nelle forme, e può dimostrare con i fatti di poter essere una cerniera fondamentale tra l’evoluto ma non perfetto continente nel quale si trova e i nuovi popoli che bussano alle sue porte. Se questo avverrà per davvero, non solo la Calabria non sarà più una terra abbandonata e senza speranza, ma diventerà il centro di una nuova attenzione e soprattutto di un auspicato rispetto da parte di tutti.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?