Salta al contenuto principale

Crotone, Sansone bacchetta il reparto difensivo

Calabria

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 43 secondi

 

CROTONE - Se è vero quello che si è visto nel secondo tempo della partitella di metà settimana, per il Crotone ci saranno novità. 

Drago come al solito ha mischiato e rimischiato ma alla fine ha voluto provare quella che probabilmente sarà l’undici titolare che affronterà sabato l’Albinoleffe. Novità intanto in difesa perché Abruzzese non si è allenato e ha lavorato a parte. Soffre per una contusione ma potrebbe recuperare in extremis per sabato. Ma la novità più sostanziale riguarda la fascia sinistra dove Migliore ha ancora una volta dato forfait. 

E visto che Mazzotta non ha offerto prove sufficienti nelle due gare precedenti ecco che Drago ha dirottato in difesa capitan Galardo che col suo sinistro naturale può fare sicuramente il difensore. Il centrocampo è tornato a due, con Florenzi ed Eramo a scudo davanti alla difesa mentre la mediana era formata da Gabionetta in forma eccezionale, dal capocannoniere Caetano e da De Giorgio.

In attacco l’unica punta dovrebbe essere Pettinari che pare essere in vantaggio su tutti gli altri attaccanti. In questa formazione non figurava Sansone ma è ipotizzabile che per sabato il tecnico Drago possa operare una staffetta di qualità e quantità tra Sansone e De Giorgio o Gabionetta. 

Il brasiliano intanto è tornato tirato a lucido e in perfetta forma. Ha segnato anche due gol (il secondo con un preciso tiro all’incrocio dei pali che ha fatto spellare le mani allo sparuto pubblico presente sugli spalti dello Scida. Insomma una squadra che si sta caricando al punto giusto in vista della gara contro un AlbinoLeffe e che sarà un ennesimo spareggio.

Ne è convinto Nicola Sansone che a Gubbio è tornato al gol. «Felice per la rete e per il risultato che forse poteva essere diverso. Il gol del pareggio? Ho caricato il destro ho tirato subito in porta – ricorda l’esterno d’attacco crotonese – però poi abbiamo dovuto lottare davvero tanto per riprenderli visto che scappavano sempre. Ma siamo stati bravi e non abbiamo mollato mai fino alla fine». 

Purtroppo il Crotone continua a subire gol senza che si trovi una soluzione. «Dobbiamo mettere un freno visto che prendiamo gol ad ogni partita. Se non vinciamo da dodici gare probabilmente è anche per questo motivo». E adesso sotto con i seriani dell’Albinoleffe, un altro scontro diretto. 

«Per via della classifica, quello si ma mancano ancora 11 partite e ci sono 33 punti in palio. Il campionato non finisce certo sabato prossimo». 

E Sansone si prenota per…«Un gol? Onestamente non ne faccio una questione vitale ma sarei contento anche dell’assist. Se capita poi certo che la butto dentro. In casa poi non segno dal 30 settembre, dal pari col Vicenza ma sinceramente preferisco segnare più in trasferta che in casa. 

In casa è difficile fare gol perché gli spazi sono angusti per uno veloce come soprattutto poi se dobbiamo rimontare. Fuori casa invece è più semplice, gli spazi sono più larghi e infatti ho fatto tre gol fuori e uno solo in casa».

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?