Salta al contenuto principale

Lasciate tracce

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 17 secondi

Alle riunioni del mensile “Teatro Rendano” ci ripeteva spesso: «Lasciate scritti, lasciate tracce di quello che fate!». Perché lui, da storico militante e non accademico, sapeva quanto importanti sono quei documenti, quelle tracce, per rappresentare ai posteri un quadro organico e autentico del tempo che viviamo.

clicca qui per scaricare il pdf

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?