Salta al contenuto principale

Maxisequestro alle 'ndrine. Sigilli a beni per 10 mln

Calabria

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 43 secondi

 

 I Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria ed il Ros, supportati dallo Squadrone Eliportato Cacciatori di Calabria, stanno eseguendo un provvedimento di sequestro preventivo di beni per un valore di oltre dieci milioni di euro.   Il provvedimento di sequestro è stato emesso dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Reggio Calabria, su richiesta della locale Procura Distrettuale Antimafia nei confronti di alcuni esponenti di spicco delle cosche 'Jerino» di Gioiosa Jonica e 'Commisò di Siderno, nel Reggino, già destinatari, unitamente ad altri coindagati, di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere eseguita il 14 luglio 2011 a conclusione dell’operazione 'Il Crimine Trè e di un’articolata manovra investigativa, condotta tra il 2008 ed il 2010, dal Raggruppamento, in collaborazione con la Dea statunitense, la Rcmp canadese e la polizia spagnola, olandese e colombiana.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?