Salta al contenuto principale

Vittorio Piscitelli nuovo prefetto
Sostituisce Luigi Varratta

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 43 secondi

REGGIO CALABRIA - Dopo due anni il prefetto Luigi Varratta lascia Reggio Calabria e va a Firenze, dove subentra a Paolo Padoin, che va in pensione. Nella città dello Stretto arriva da Macerata, il prefetto Vittorio Piscitelli. Varratta era a Reggio Calabria dal 3 gennaio del 2010 dopo essere stato a Crotone dall'agosto del 2008, sua prima sede come prefetto. Si insidiò il giorno della bomba alla procura generale di Reggio e da quel momento partì la stagione della tensione che culminò in altri episodi intimidatori a carico di magistrati (tra il procuratore generale Salvatore Di Landro e il procuratore capo Giuseppe Pignatone), amministratori e giornalisti. A quattro giorni dell’insediamento, poi, è stata costretto a fronteggiare l’emergenza a Rosarno,  con la rivolta degli immigrati. Al suo attivo una lunga serie di proposte di commissariamenti dei comuni della provincia. L’ultimo provvedimento intrapreso, di concerto con il Ministero degli Interni, è stato l’invio della commissione d’accesso al comune di Reggio Calabria. Il prefetto Varratta ha espresso la sua soddisfazione per il nuovo incarico «in una delle sedi - ha detto - più prestigiose d'Italia», sottolineando anche «la positività e produttività del lavoro fatto a Reggio in questi anni. Ho trascorso a Reggio Calabria - ha aggiunto - anni bellissimi e di grande e complesso lavoro che spero abbia dato effetti positivi». «Sul fronte del contrasto alla criminalità organizzata - ha detto ancora Varratta - abbiamo ottenuto risultati importanti, così come nel settore dell'immigrazione clandestina. L'altro tema forte che ha impegnato in maniera costante la Prefettura di Reggio Calabria durante la mia permanenza è stato quello delle vertenze di lavoro, questione particolarmente delicata in un territorio economicamente difficile come quello della provincia di Reggio Calabria». Piscitelli, casertano di Maddaloni, è diventato prefetto nel 2066 e dal 2007 è prefeto di Macerata. E’ già stato in Calabria nei primi anni del Duemila dove ha svolto attività ispettive nelle aziende ospedaliere. 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?