Salta al contenuto principale

La Corte dei Conti assolve Coop. Valle del Bonamico

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 13 secondi

LOCRI (RC) - La Corte dei Conti per la Regione Calabria, con sentenza n° 56 del
2012, ha assolto la Cooperativa Valle del Bonamico dall’accusa di danno
erariale pari a € 1.375.000,00. In una conferenza stampa il presidente del
Consorzio, Piero Schirripa, insieme a Natale Bianchi, ha spiegato come l'accusa
di truffa ai fondi europei per la Coop sostenuta e voluta anche dal Vescovo
Gian Carlo Bregantini, davanti ai giudici del Tribunale amministrativo non ha
retto. L'ipotesi di reato era stata avanzata nel marzo scorso dalla Guardia di
Finanza, che aveva presupposto che la Valle del Bonamico avesse percepito aiuti
comunitari sottoforma di finanziamenti nell'ambito dei Fondi Strutturali -
Feoga Sezione Orientamento senza però realizzare le opere finanziate. «Niente
di più falso - ha detto Schirripa - la verità è stata dimostrata ma si sarebbe
potuto verificare già prima come la nostra Coop abbia lavorato sempre nella
legalità». Durante la conferenza stampa non sono mancate le stoccate: «E' stata
creata contro di noi - ha proseguito Schirripa - una vera "macchina del fango"
e ci stiamo interrogando ancora sul perché e sul chi ha messo in moto questa
cattiveria. Certo ricordiamo le  insinuazioni dell’On. Angela Napoli, membro
della Commissione Anti-mafia, che, malgrado i ripetuti inviti a venire a
visitarci e verificare di persona, sosteneva che la Cooperativa fosse solo
strumento per canalizzare i fondi alle cosche di San Luca e di Platì».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?