Salta al contenuto principale

Intestazione fittizia di beni, amministrazione giudiziaria per una società

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 2 secondi

VIBO VALENTIA - Una società operante nel settore del commercio carni, la Vibo carni Sas, valutata 3,5 milioni, è stata sottoposta ad amministrazione giudiziaria, e beni per un milione sono stati sequestrati dalla guardia di finanza di Vibo Valentia. Contestualmente i finanzieri hanno denunciato Andrea Mantella, ritenuto legato alla cosca di 'ndrangheta dei Lo Bianco, e la sua compagna, Santina Lagrotteria, per trasferimento fraudolento e intestazione fittizia di beni. 

Dall’inchiesta, coordinata dalla Procura della Repubblica di Vibo Valentia e condotta dai finanzieri del nucleo di polizia tributaria, sarebbe emerso che i beni sequestrati, tra i quali figurano una ditta individuale, un’azienda agricola, auto, conti correnti e depositi finanziari, erano riconducibili a Mantella anche se, in parte, risultavano intestati alla sua compagna.   Dagli accertamenti sono emersi anche una serie di collegamenti tra queste aziende e la società Vibo Carni, nella quale Mantella non figura, ma che hanno spinto gli inquirenti a chiedere al Tribunale di Vibo, sezione misure di prevenzione, la nomina di un’amministrazione giudiziaria per la società stessa. Nel gennaio dello scorso anno, a Mantella erano stati confiscati, sempre dalla Guardia di Finanza, beni mobili ed immobili per un valore di quattro milioni di euro.

 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?