Salta al contenuto principale

La vertenza Phonemedia
approda all'Ispettorato del lavoro

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 3 secondi

Spetterà all’Ispettorato del lavoro affrontare la situazione di quella parte di ex lavoratori Phonemedia ai quali ancora non è stata riconosciuta l’indennità di disoccupazione. A dichiararlo è il segretario della Fistel Cisl Francesco Canino parlando con una parte di questi lavoratori stamani protagonista di un sit-in a Catanzaro, davanti alla sede provinciale dell’Inps. Il sindacalista questa mattina ha incontrato alcuni dirigenti dell’Istituto di previdenza e dopo un lungo faccia a faccia ha sottolineato la necessità di ricostruire le posizioni contributive di quelle persone che non hanno ottenuto la disoccupazione in quanto - secondo l’Inps - per loro si tratta di stabilire se e in quali termini sono maturate le cinquantadue settimane di lavoro effettivo necessarie per il riconoscimento di questo tipo di ammortizzatore sociale. «Già dalla prossima settimana - ha detto ancora Francesco Canino rivendicando i diritti dei lavoratori - mi attiverò con l’Ispettorato del Lavoro di Catanzaro. Anche se il problema non potrà essere risolto in tempi brevi». In ogni caso - ha aggiunto il sindacalista della  Fistel Cisl - si punta ad ottenere l’ammortizzatore della mobilità in deroga in alternativa alla disoccupazione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?