Salta al contenuto principale

Omicidio Pasquale Nicoscia, ergastolo per Fabrizio Arena

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 42 secondi

CROTONE - I giudici della Corte d’Assise di Catanzaro hanno condannato all’ergastolo Fabrizio Arena, di 32 anni, ed a 22 anni di reclusione Fiore Gentile, 51 anni, ritenuti responsabili dell’omicidio di Pasquale Nicoscia, avvenuto a Isola Capo Rizzuto (Crotone) nel dicembre del 2004. La sentenza è stata emessa dopo alcune ore di camera di consiglio. Al termine della requisitoria il pubblico ministero, Salvatore Curcio, aveva chiesto la condanna dei due imputati alla pena dell’ergastolo.   Nel corso del processo l’accusa ha sostenuto che l’omicidio di Nicoscia fu la reazione all’uccisione del boss Carmine Arena avvenuta nell’ottobre del 2004. Per l’omicidio di Arena venne utilizzato un bazooka. I due omicidi avvennero nell’ambito di uno scontro tra le cosche della 'ndrangheta per il controllo delle attività illecite.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?