Salta al contenuto principale

Catanzaro si prepara al voto, al via la presentazione delle liste

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 14 secondi

CATANZARO - Si chiudono gli ultimi accordi dentro agli schieramenti prima di chiudere definitivamente i battenti sul capitolo della composizione delle liste, e aprire quello della campagna elettorale pura. Una campagna elettorale che - su tutto - sarà più breve rispetto a quelle tradizionali. Non fosse altro per il fatto che da oggi inizia la settimana delle celebrazioni pasquali e incrociano i tempi della propaganda altre due festività importanti, in cui è per legge è vietata qualunque forma di divulgazione elettoralistica, ovvero il 25 aprile e la festa del lavoro. A conti fatti, la campagna elettorale durerà poco più di tre settimane. Il conto alla rovescia inizia, però, oggi alle 8, da quando cioé si aprono ufficialmente i termini per la presentazione delle liste (c’è tempo fino alle 12 di martedì per la presentazione che avverrà nella sede del Comune, nella sala del Consiglio comunale già allestita all’occorrenza). 

La giornata di ieri è stata, dunque, più che altro dedicata all’approfondimento sulla documentazione e all’assemblaggio definitivo delle candidature, con spostamenti dell’ultima ora di nomi da una formazione all’altra. Non ci sono novità eclatanti nei poli principali. Otto saranno le liste a sostegno di Sergio Abramo ed altrettante a sostegno di Salvatore Scalzo. Nel Pdl, acquisita la disponibilità di Mimmo Tallini, che ritorna in campo con il primato di consigliere comunale uscente più votato nel 2011 (1.800 preferenze) e pare che nelle ultime ore abbia fornito candidati un po’ per tutte le liste. Trovata la quadra anche dentro al Pd di Scalzo, dove troveranno ospitalità molti pezzi della classe dirigente del centrosinistra e volti della società civile e dei movimenti giovanili. Aggiunta dell’ultima ora quella di Raffaele Rolli, ex candidato nella lista Traversa, in un primo tempo piazzato nella lista del sindaco e alla fine in corsa sotto il simbolo dei democratici. Rimangono cinque, invece, le liste a sostegno di Pino Celi, alla guida del polo di centro. La giornata dei candidati a sindaco, nella domenica delle palme, si è divisa tra impegni più strettamente politici, legati alla definizione delle liste, e quelli di pura propaganda in giro per i quartieri della città. In mattinata gettonatissima la processione delle Palme, a margine della quale i giovani di schieramenti opposti hanno dato vita a un vero e proprio terzo tempo della politica. I giovani sostenitori di Scalzo, infatti, non hanno avuto remore a sottoscrivere la petizione promossa dai ragazzi di destra della Giovane Italia e di Radici per il futuro contro il taglio delle tratte ferroviarie da parte di Trenitalia. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?