Salta al contenuto principale

La procura nomina un perito per l'esplosione di Marano

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 44 secondi

 

MARANO MARCHESATO (CS) - La Procura di Cosenza ha nominato un perito per stabilire le cause dell’incidente che ha portato alla morte di Giancarlo Roccanova, 37 anni, rimasto gravemente ustionato nello scoppio che è avvenuto in un’abitazione di Marano Marchesato (Cosenza), il 24 marzo scorso, e poi deceduto, tre giorni dopo, nell’ospedale Cardarelli di Napoli proprio a seguito delle ustioni riportate. Il perito è il prof. Luigino Filice, del Dipartimento di Ingegneria Meccanica dell’Università della Calabria. La sua perizia sarà consegnata entro 70 giorni. Roccanova si trovava nell’appartamento perchè doveva effettuare dei lavori che gli erano stati commissionati dal cognato, proprietario dell’abitazione. L’esplosione nella casa, satura di gas gpl, che è inodore, si è verificata forse nel momento in cui l'uomo ha acceso una sigaretta o ha iniziato a lavorare con il trapano.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?