Salta al contenuto principale

Dimissioni del sindaco divenute irrevocabili, sciolto il Consiglio

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 55 secondi

Il prefetto di Vibo Valentia, Michele Di Bari, ha sospeso il consiglio comunale di Gerocarne, in attesa del decreto di scioglimento da parte del Presidente della Repubblica e ha nominato commissario prefettizio per la provvisoria amministrazione di quell'Ente, Anna Aurora Colosimo, capo di gabinetto della prefettura. Il provvedimento in conseguenza delle dimissioni del sindaco Sebastiano Rocco Catania presentate il 13 marzo e non ritirate nei venti giorni successivi. Soltanto motivi di salute, niente affatto politico-amministrativi, sono stati alla base della scelta di Catania che è arrivata dopo circa tre mesi, quando la speranza di poter continuare a guidare l'Amministrazione comunale si è spenta del tutto. Sebastiano Rocco Catania, 64 anni, insegnante in pensione, dà forfait forzato dopo otto mesi appena di mandato da sindaco del popoloso centro dell'Alto Mesima. Era stato eletto, infatti, nella tornata elettorale tenutasi nel mese di maggio 2011, alla guida della lista “Insieme si può” con la quale aveva riportato una vittoria clamorosa, superando la diretta concorrente “Progetto Gerocarne” (candidato a sindaco Paolo Crispo; in lista anche il consigliere regionale Alfonsino Grillo) con oltre 200 voti di scarto.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?