Salta al contenuto principale

Fa freddo ma i termosifoni sono spenti
Protestano i pazienti al Mariano Santo

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 42 secondi

COSENZA – Pasqua al freddo per gli ammalati ricoverati negli ospedali cosentini, in particolare quelli del nosocomio Mariano Santo. Come da contratto, il 31 marzo sono stati spenti i riscaldamenti. Ma le temperature basse di questi giorni hanno causato non pochi problemi ai degenti, che hanno vivacemente protestato, anche oggi, con i medici dell’ospedale. Il personale ospedaliero ha quindi inviato una richiesta scritta alla direzione sanitaria perché si possa ovviare al più presto al disagio, in maniera straordinaria, visto anche che per i prossimi giorni la previsione indica un perdurare delle temperature rigide.

Intanto, arrivano le rassicurazioni dell'Azienda ospedaliera di Cosenza, con il direttore generale Paolo Gangemi che all'Agi ha detto: «Non ci aspettavamo questo cambio repentino delle temperature, ma stiamo provvedendo. Abbiamo già autorizzato la riaccensione fino al 20 aprile». 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?