Salta al contenuto principale

Condofuri, sequestrato un campeggio
Trentamila metri quadri senza permessi

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 22 secondi

CONDOFURI (RC) – La Capitaneria di porto di Reggio Calabria ha sequestrato a Condofuri un campeggio che era stato aperto senza alcuna autorizzazione demaniale.   Il sequestro è stato disposto dal gip di Reggio su richiesta del Procuratore della Repubblica, Ottavio Sferlazza, e del pm Stefano Musolino. Il campeggio occupava un’area di trentamila metri quadrati. Il sequestro riguarda anche alcuni manufatti in cemento che erano stati realizzati nell’area occupata dal campeggio.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?