Salta al contenuto principale

E' morto padre Stefano De Fiores

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 42 secondi

SAN LUCA - Si è spento sabato sera, in un ospedale di Catanzaro, padre Stefano De Fiores, uno dei più autorevoli mariologi a livello internazionale. Nativo di San Luca, in Calabria, il religioso monfortano, aveva 79 anni. La devozione per la Madonna gli è cresciuta dentro fin da bambino, quando con la famiglia si è trasferito a vivere per un periodo di tempo a Polsi. Come è stato più volte ricordato, per padre Stefano, Polsi ha rappresentato "la culla della sua devozione mariana". Ha studiato a Bergamo e poi in Piemonte, prima di essere ordinato sacerdote nella Basilica di Loreto, il 21 febbraio del 1959, assieme ad altri confratelli monfortani. Il carisma del fondatore del suo ordine, san Luigi Maria de Montfort, lo ha sempre accompagnato. Si è distinto subito per le sue capacità intellettuali e culturali, divenendo docente di varie discipline presso la Pontificia Università Lateranense e l'Università Gregoriana a Roma, fino ad essere chiamato ad insegnare Mariologia presso la Pontificia Facoltà Teologica Marianum. Da tutti viene considerato uno dei massimi esperti di mariologia e numerose sono le sue pubblicazioni. Ha collaborato con numerose riveste e periodici e la sua presenza è stata continuamente richiesta in convegni ed altri momenti culturali. 

Pur operando prevalentemente a Roma, è tornato frequentemente in Calabria e nella sua San Luca dimostrando grande attaccamento per la sua terra e la sua gente. Una affetto che lo ha indotto a volere che si organizzasse proprio a Polsi un Convegno mariologico internazionale. Evento che, una decina di anni fa, il Rettore del Santuario, don Pino Strangio, ha organizzato in modo impeccabile attirando in Aspromonte studiosi arrivati anche dall'estero. E a San Luca, padre Stefano De Fiores era tornato anche ultimamente, per la sua ultima rimpatriata. Improvvisi problemi cardiaci lo hanno costretto al ricovero in Ospedale; le sue condizioni sono via via peggiorate sino a quando il suo cuore ha ceduto. La salma di padre Stefano sarà portata a San Luca per i funerali, che saranno celebrati a San Luca lunedì alle ore 15.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?