Salta al contenuto principale

Frasi oscene e palpeggiamenti alle compagne
La procura manda in comunità due studenti

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 1 secondo

REGGIO CALABRIA – Due studenti sedicenni dell’istituto industriale di Reggio Calabria sono stati collocati in una comunità su disposizione del gip perchè hanno molestato due compagne rivolgendo loro frasi oscene e richieste di prestazioni sessuali e palpeggiandole.   Per un altro studente è stato disposto l’obbligo di permanenza a casa. A tre vengono contestati stalking e violenza sessuale di gruppo. I fatti erano stati denunciati alla Procura dei minorenni dalla preside della scuola.

Una delle due ragazze molestate, a causa delle molestie subite, era stata costretta ad assentarsi da scuola per oltre 15 giorni.   I fatti sono emersi dopo una lite tra i tre giovani responsabili delle molestie ed un compagno delle due ragazze molestate che ne aveva preso le difese.   Una denuncia alla Procura della Repubblica dei minorenni per i fatti accaduti era stata presentata anche dalla madre di una delle due ragazze molestate.   

I tre minori responsabili delle molestie, tra l’altro, erano stati sospesi nei giorni scorsi dalla preside dell’istituto.   L’inchiesta che ha portato al'emissione della misura cautelare è stata condotta dal pm della Procura dei minorenni, Francesca Stilla, col il coordinamento del procuratore, Carlo Macrì. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?