Salta al contenuto principale

Al via nelle farmacie lo screening per il tumore

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 57 secondi

CATANZARO - Al via nelle farmacie, aderenti al progetto, della provincia di Catanzaro lo screening per la prevenzione dei tumori del colon-retto. I cittadini di età compresa tra i 50 e i 69 anni saranno invitati, a ritirare in farmacia il kit per la ricerca del sangue occulto nelle feci. «Sono felice di aver messo la nostra professionalità al servizio di un progetto come questo, che è un segno di civiltà» dichiara il presidente di Federfarma Catanzaro. «Coinvolgeremo i medici di famiglia con una serie di incontri e iniziative con i pazienti-bersaglio anche grazie alla partnership del progetto di Villa Elisa». La diagnosi precoce del carcinoma del colon-retto è rivolta a uomini e donne di età compresa tra 50 e 69 anni. Come per la diagnosi precoce del carcinoma mammario, così per quella del colon-retto si tratta di un intervento in campo oncologico rivolto a persone asintomatiche, senza altri fattori di rischio aggiuntivi oltre all’età. In Italia si stima una incidenza (nuovi casi/anno) di circa 45.500 carcinomi colon rettali con una mortalità pari a circa 16.150 casi/anno. La maggior parte dei carcinomi colonrettali si sviluppa a partire da polipi adenomatosi attraverso un processo che coinvolge numerosi fattori genetici ed ambientali; il tempo di trasformazione in cancro è stimato nell’ordine di 10-15 anni. Il 90% dei casi diagnosticati riguarda individui sopra i 55 anni, con frequenza pressochè uguale in ambo i sessi. La sopravvivenza a 5 anni dipende dallo stadio del tumore alla diagnosi: nei pazienti con malattia localizzata alla parete intestinale è pari all’89%. Lo screening del colon-retto viene attuato in collaborazione con Villa Elisa, Medici di Medicina Generale e Farmacie della provincia di Catanzaro, sfruttandone la capillare distribuzione sul territorio. Il prelievo del campione di feci è molto semplice e viene eseguito a domicilio. Il test, una volta eseguito, viene riconsegnato alle Farmacie che curano l’invio al laboratorio di riferimento. Il risultato dell’esame, se negativo, verrà inviato per posta tempestivamente. In caso di esito positivo (presenza di sangue occulto nelle feci), la persona sarà contattata da parte del Centro Screening Cancro Colo-Rettale dell’Ambulatorio Polispecialistico Villa Elisa per fissare i necessari approfondimenti. In ogni caso potrà rivolgersi al Suo medico di famiglia, che è informato della campagna, per risolvere dubbi o ottenere chiarimenti.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?