Salta al contenuto principale

Società evade 1,5 milioni di Irpef e Iva
Sequestrati beni nel Reggino e in Brianza

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 58 secondi

REGGIO CALABRIA – Beni immobili e mobili per un valore complessivo di circa 170.000 euro di una società di autotrasporti operante nel basso ionio reggino sono stati sequestrati dai finanzieri della Tenenza di Melito Porto Salvo, in esecuzione di un decreto emesso dal Gip presso il Tribunale di Reggio Calabria. Tra i beni sequestrati spiccano 15 autocarri, un terreno a Desio (MB) ed un’autovettura di grossa cilindrata, di proprietà di un imprenditore, S.P.. Al vaglio degli inquirenti, questa volta, una società esercente l'attività di trasporti di merci su strada, con sede a Montebello Ionico (RC) nei cui confronti la Guardia di Finanza di Melito Porto Salvo ha eseguito un’approfondita attività di verifica fiscale. In particolare, gli investigatori hanno ricostruito l’effettivo volume d’affari realizzato dalla società e denunciato il rappresentante legale per dichiarazione infedele: avrebbe evaso 1,5 milioni di Irpef ed Iva per oltre 290.000 euro. Alla luce della rilevante evasione riscontrata la magistratura ha disposto accertamenti tesi a stabilire le effettive disponibilità economico-patrimoniali successivamente sottoposte al sequestro preventivo per equivalente da parte del gip reggino al fine di tutelare la pretesa erariale. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?