Salta al contenuto principale

Una mappa delle associazioni
Dalla Provincia l'albo territoriale

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 1 secondo

 

CROTONE - Fare una mappatura delle associazioni giovanili del territorio. E sostenerle per la presentazione di bandi europei. E’ questo l’obiettivo che si è prefissato l’assessorato alle Politiche sociali con la pubblicazione dell’avviso pubblico per l’iscrizione all’albo provinciale delle associazioni giovanili. 

«Questo albo – ha detto l’assessore alle politiche sociali della Provincia di Crotone, Maria Adele Bottaro – serve per conoscere il numero di giovani presenti sul territorio che si associano, ma anche per sostenere queste grandi potenzialità in un eventuale percorso di accompagnamento per accreditarsi e partecipare ai bandi pubblici della Comunità europea». All’albo potranno iscriversi, entro il 29 giugno, tutte le associazioni formate da almeno il 60% di giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni. Non sono ammessi partiti e movimento politici, organizzazioni sindacali, associazioni di datori di lavoro e associazioni che hanno come finalità la tutela esclusiva degli interessi economici degli associati. Le associazioni, nel momento dell’iscrizione, come messo in evidenza da Angela Macrì, dirigente del settore, «dovranno presentare una scheda anagrafica con tutte le informazioni relative all’associazione, allegando inoltre la copia dello Statuto e dell’atto costitutivo, la relazione delle attività svolte, l’elenco degli aderenti e il certificato del casellario giudiziario e carichi pendenti del rappresentate legale». A seguito della presentazione le domande verranno controllate e vagliate e quindi si procederà all’approvazione dell’albo mediante delibera della Giunta provinciale. 

«E’ ovvio – ha poi proseguito Maria Adele Bottaro – che questo albo serve per fare emergere e portare alla luce tutte quelle associazioni presenti in questo territorio che spesso lavorano e si adoperano nell’anonimato. Queste associazioni avranno il nostro sostegno e potranno usufruire degli spazi della stessa Provincia». 

La possibilità di richiedere l’iscrizione all’albo, inoltre, sarà libera. Cioè dopo la scadenza del termine, fissato entro il 29 giugno, le associazioni che si sono costituite dopo lo stesso limite temporale, potranno fare la richiesta. 

L’albo servirà quindi per mettere in luce i numerosi “talenti” del territorio che lavorano individualmente nella provincia pitagorica. Si parla quindi di associazioni musicali, scoutistiche, artigianali, gruppi di giovani che in questi anni hanno dato un piccolo contributo alla comunità.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?