Salta al contenuto principale

Pensionato ucciso durante rapina a Reggio Calabria

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 23 secondi

REGGIO CALABRIA - Un anziano pensionato è stato ucciso durante una rapina subìta in casa. Il crimine è avvenuto durante la scorsa notte. Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine per appurare l'accaduto.  La vittima è Domenico Arillotta, di 82 anni. L’uomo è stato soffocato con un cuscino dai malviventi che si sono successivamente dileguati a bordo di una Fiat Uno. Il fatto è avvenuto intorno alle 3 nella frazione Pellaro della città calabrese dello Stretto. Le indagini sono svolte dai carabinieri. Il cadavere di Arillotta è stato trovato sul letto. Secondo i primi accertamenti dei carabinieri, il pensionato sarebbe morto soffocato dopo che i ladri, per non farlo gridare, gli avevano posto un cuscino sul viso. Arillotta viveva da solo. I ladri si sono anche impossessati dell’auto del pensionato, con la quale sono fuggiti. I carabinieri sono giunti sul posto, nella frazione Pellaro di Reggio Calabria, dopo essere stati avvertiti da alcuni parenti di Arillotta, che vivono in un’abitazione vicina a quella dell’anziano e che avevano avvertito alcuni rumori. Gli stessi familiari avevano anche notato alcune persone che si allontanavano frettolosamente dalla zona. Arillotta, immobilizzato con una cintura, è stato anche colpito alla testa con un corpo contundente. L’abitazione dell’anziano è stata messa a soqquadro dai ladri, che si sono impossessati, secondo i rilievi eseguiti dai carabinieri della Sezione investigazioni scientifiche, di alcuni oggetti di scarso valore. I posti di blocco istituiti nel tentativo d’intercettare la fuga dei rapinatori non hanno dato esito. La Procura della Repubblica di Reggio Calabria ha disposto l'autopsia sul corpo dell’anziano

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?