Salta al contenuto principale

Atti giudiziari rinvenuti in un bidone della spazzatura a Catanzaro

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 2 secondi

 

CATANZARO - Dalla normale raccolta della spazzatura, ammassata da alcuni giorni, alla scoperta inquietante. Due faldoni giudiziari, uno dei quali completo di tutti gli atti, sono stati ritrovati oggi in un bidone per la raccolta dei rifiuti solidi urbani che si trova non distante dal palazzo di giustizia di Catanzaro. Secondo quanto si è appreso, uno dei faldoni conterrebbe tutti gli atti di un’inchiesta giudiziaria che sarebbe riferita al 2008. All'interno, dunque, anche intercettazioni telefoniche e nomi di indagati. Dai primi riscontri pare che il secondo fascicolo contenga invece solo parte di atti. Non è dato sapere se entrambi siano comunque riferirti alla stessa inchiesta.

Sul posto, dopo una segnalazione, sono intervenuti i carabinieri con i colleghi del Reparto investigazioni scientifiche, i quali hanno provveduto a repertare i documenti rinvenuti. Con loro, sul posto, anche personale dell’Aimeri, società che gestisce la raccolta dei rifiuti a Catanzaro, e la Polizia municipale. I fascicoli sono stati ritrovati nel cumulo di immondizia che si era creato nel corso del fine settimana, anche se bisogna considerare  che la raccolta dei rifiuti funziona con qualche ritardo. 

La Procura della Repubblica ha aperto un'indagine per comprendere chi abbia potuto gettare la documentazione inerente ad alcune inchieste. 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?