Salta al contenuto principale

Il popolo dei pelasgi

Calabria

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 20 secondi

Da qui, seguendo una strada collinare-montana, i profughi avrebbero avuto accesso ad un’altra città dell’interno, sede del culto del Serpente. Allo stesso viaggio dall’Oriente alla Calabria si riferisce la tavoletta del gatto di Cuenca dove, quella che sembra una piramide, è in realtà la sovrapposizione dei 110 feretri.

clicca qui per scaricare il pdf

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?