Salta al contenuto principale

Al 118 barelle senza lenzuola

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 5 secondi

COSENZA -UN QUADRATO azzurro in Tnt (tessuto non tessuto) da 75 centimetri per 75, sufficiente per coprire la tavola per una colazione a due. È la soluzione che l’azienda sanitaria ha fornito alla postazione 118 di Cosenza che da oltre un mese ha esaurito le scorte di lenzuola e coperte per le barelle. La ditta privata che si occupa di consegnarle, ritirarle, lavarle e sterilizzarle, infatti, ha sospeso il servizio perché l’Asp sarebbe in forte ritardo con il pagamento delle fatture. 

Le scorte si sono esaurite nell’arco di pochi giorni e ora di lenzuola, nella sede operativa di piazza Cappello, restano solo quelle sporche che la ditta, da quanto ha fermato la fornitura, non è neppure andata a ritirare. Cosa fare quindi? Sistemare i malati alla bell’e meglio sulla barella non era certo la soluzione ideale. La farmacia dell’Asp ha fornito allora alle postazioni di 118 (quelle sguarnite sono a Cosenza, all’Unical e a Rogliano) un buon numero di “teli standard” sterilizzati, ripiegati e imballati. Il loro problema però sono le dimensioni: per ricoprire una barella ne servono almeno due e non è detto che siano sufficienti. Insomma, una situazione piuttosto precaria. 

Sull'edizione cartacea il servizio integrale a cura di Maria Francesca Fortunato

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?