Salta al contenuto principale

Casalinga sorpresa a rubare le offerte in chiesa, arrestata per furto pluriaggravato

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 15 secondi

PETRIZZI (Catanzaro) - E' entrata in chiesa, poi, fingendo di raccogliersi in preghiera, ha tentato di svuotare la cassetta delle offerte dei fedeli, ma i Carabinieri l’hanno sorpresa sul fatto ed arrestata. In manette è finita una donna di 42 anni, Maria Tedesco, casalinga di Petrizzi (Cz), già nota alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio. La donna infatti, dopo essersi introdotta all’interno della Chiesa di San Vito Martire, stava tentando di forzare una cassetta delle offerte con un cacciavite che, alla vista dei militari, ha cercato di occultare all’interno della manica della giacca, simulando di essere in preghiera. Il contestuale sopralluogo all’interno della chiesa ha permesso ai militari di appurare che anche un’altra cassetta era stata forzata e svuotata del suo contenuto. 

La donna è stata condotta in caserma dove è stata perquisita da un vigilessa della polizia locale giunta in ausilio. Addosso alla donna sono stati rinvenuti degli spiccioli provento del furto. Da qui l’arresto con l’accusa di furto pluriaggravato. Su disposizione del magistrato di turno, Tedesco è stata sottoposta agli arresti domiciliari in attesa del giudizio di convalida. I militari già da tempo avevano concentrato le loro attenzioni nei confronti della donna a seguito di altre attività investigative volte ad individuare gli autori di alcuni furti di offerte dei fedeli avvenuti all’interno delle chiese del comprensorio, attività che avevano permesso di raccogliere indizi a suo carico. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?