Salta al contenuto principale

L'avvocato Mafrici interrogato dalla Dda sull'omicidio dell'assicuratore Filianoti

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 1 secondo

REGGIO CALABRIA - I pm della Dda di Reggio Calabria Giuseppe Lombardo ed Antonio De Bernardo stanno sentendo l’avvocato Giovanni Mafrici, in relazione all’omicidio dell’assicuratore Giovanni Filianoti, ucciso a Reggio Calabria il primo febbraio del 2008.   Mafrici, socio dello studio MGiM di Milano, ubicato in via Durini, è indagato dalla Dda di Reggio Calabria insieme all’ex tesoriere della Lega Nord Francesco Belsito in relazione ad alcuni movimenti finanziari sospetti relativi ad investimenti che Belsito avrebbe concluso per conto del partito.   

Filianoti, agente generale della compagnia Ina Assitalia, venne ucciso mentre parcheggiava la sua automobile. L'assicuratore aveva esteso i propri interessi anche nel settore immobiliare, divenendo socio di una agenzia, la «Immobiliare Otto», tra le cui proprietà risulta un fabbricato in cui è ospitato il nono Reparto mobile della Polizia di Stato.   Secondo quanto si è appreso, gli investigatori avrebbero aperto un filone di indagine sulle attività della «Immobiliare Otto» i cui soci avevano una serie di interessi anche nelle società miste che operano per conto del Comune di Reggio Calabria. Tra l'interrogatorio di oggi e l'inchiesta che coinvolge la Lega non ci sarebbe, comunque, alcun legame.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?