Salta al contenuto principale

I lavoratori della Fondazione Campanella
hanno manifestato all'assessorato alla Salute

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 20 secondi

CATANZARO - Alcune decine di lavoratori della Fondazione Campanella di Catanzaro hanno manifestato, stamani, davanti alla sede dell’assessorato regionale alla Salute, nel capoluogo calabrese. I manifestanti chiedono di conoscere, anche attraverso la distribuzione di un volantino, il futuro della Fondazione, sottolineando la necessità di un accordo tra la Regione e l’Università di Catanzaro. La protesta, arricchita da striscioni e fischietti, ha provocato qualche rallentamento al traffico nella zona dell’assessorato.

Nel frattempo il Presidente della Regione, Giuseppe Scopelliti, incontrerà martedì prossimo, 22 maggio, alle ore 12 a Palazzo Alemanni, il Rettore dell’Università degli Studi Magna Graecia di Catanzaro Aldo Quattrone, per discutere delle problematiche relative alla «Fondazione Tommaso Campanella». «Al centro della riunione – spiega una nota dell’ufficio stampa della giunta regionale – alla quale prenderà parte il Presidente della Fondazione Paolo Falzea, la riorganizzazione dell’istituto connessa alla rimodulazione dei posti-letto oncologici e la definizione di un nuovo protocollo d’intesa tra Regione ed Università per rendere operativo il trasferimento delle UU.OO. non oncologiche dalla Fondazione all’Azienda ospedaliero-universitaria «Mater Domini». La Regione Calabria e l’Università degli Studi Magna Graecia di Catanzaro, soci fondatori dell’istituto scientifico privato, consci dell’importanza di salvaguardare tale istituzione, adotteranno – si legge ancora –  le misure idonee a tutelare i lavoratori impegnati nella lotta ai tumori e potenziare il polo oncologico che opera, da diversi anni, con serietà ed impegno in un settore rilevante per la salute dei cittadini».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?