Salta al contenuto principale

Condofuri, delibera comunale antimafia
«Niente tasse a chi denuncia il racket»

Calabria

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 35 secondi

CONDOFURI – Niente tasse comunali per chi è vittima di usura ed estorsione. E’ il contenuto di un’importante delibera che il Comune di Condofuri, amministrato dalla Commissione straordinaria costituita da Giuseppe Castaldo, Antonia Surace e Maria Laura Tortorella, ha adottato approvando il Regolamento per il riconoscimento di agevolazioni sui tributi locali in favore delle vittime della criminalità a causa dell’estorsione e dell’usura. Un segnale forte, da parte della Commissione prefettizia che guida il comune sulle rive dell’Amendolea dall’ottobre del 2010, a seguito dello scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni mafiose.  

In un comunicato stampa si evidenzia l’importanza “dell’adozione del citato regolamento in considerazione del pregnante valore per la riaffermazione della legalità. La finalità, infatti, muove dall’intento di sostenere efficacemente lo sforzo compiuto dalla cittadinanza per la liberazione da ogni forma di violenza criminale che ne turbi l’ordinato sviluppo democratico e civile, istituendo misure di solidarietà in favore delle vittime dei reati di estorsione ed usura commessi sul territorio comunale. Pertanto, - si legge nella nota - chiunque abbia denunciato per aver subito danneggiamenti, atti intimidatori, richieste estorsive, a seguito di reati  di estorsione e di usura ed abbia collaborato con la giustizia, ha diritto a particolari agevolazioni, quali l’esenzione dal pagamento degli importi dovuti annualmente al Comune per Imu, Tarsu, Tosap, Icp nonché eventuali imposte dovute per l’utilizzo di aree destinate a mercato. L’agevolazione sarà concessa per un periodo di 5 anni dall’ammissione al beneficio. I minori introiti, derivanti dalla citata agevolazione, troveranno apposita copertura di spesa nel Bilancio comunale”.

Si tratta di  una modalità di sostegno concreto che la Commissione  ha voluto offrire a quei cittadini che vogliano operare significative scelte di campo per la costruzione di un territorio libero.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?