Salta al contenuto principale

Droga, 42 arresti tra Sicilia e Calabria
fermati anche donne, anziani e minori

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 2 secondi

Una vasta operazione antidroga denominata «Coccodrillo» è stata condotta dai carabinieri che hanno eseguito tra la Sicilia e la Calabria, 42 ordinanze cautelari con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, e detenzione ai fini di spaccio. Tra gli arrestati figurano anche due minori e 4 donne, una delle quali 74enne. A 32 indagati provvedimenti sono stati notificati in carcere; 10 sono ai domiciliari. Gli arrestati appartengono a due gruppi criminali uno attivo a Messina con collegamenti nella città di Palermo e nella provincia di Reggio Calabria, in particolare nella Locride; l'altro operante sul versante tirrenico messinese con collegamenti a Palermo, Mistretta, Santo Stefano di Camastra, Villafranca, Rometta e Patti. L'anziana, da quanto emerso, faceva da corriere dell’organizzazione che trafficava in hashish e cocaina. In particolare sui panetti di hashish era impresso il logo di un coccodrillo. Diversi gli episodi di spaccio scoperti durante le indagini: sono stati sequestrati 14 kg di droga. Le indagini sono iniziate nel 2007 dopo che gli investigatori iniziarano a seguire gli spostamenti di Angelo Cannavò noto come pusher e che sarà poi indagato nell’operazione antidroga 'Stangatà nel 2010.

Alcuni dei provvedimenti restrittivi sono stati eseguiti a Palermo e a Genova.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?