Salta al contenuto principale

Il sapore dolce di una lettura

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 26 secondi

«Quell’odore di mandorla amara e di nero inchiostro di seppia, lo spessore che ne lasciava intravedere la consistenza, la dolce sensazione tattile della sua liscia superficie, quel velo lucido che ricopriva l’esterno e che illuminava con mille riflessi gli occhi, non avrei resistito, doveva essere mio, lo avrei gustato piano per tutto il tempo necessario, fermandomi e soffermandomi per coglierne tutte le sfumature, per cogliere la cura, la fantasia di chi l’ha creato».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?