Salta al contenuto principale

Il pentito prova a protestare per la revoca della protezione e la polizia lo blocca

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 38 secondi

LAMEZIA TERME - E' stato bloccato dalla Polizia Massimo Di Stefano, uno dei primi pentiti di 'ndrangheta, sceso in Calabria per manifestare il suo disappunto per la revoca del programma di protezione a cui lui e la sua famiglia erano sottoposti. Di Stefano ha scelto il giorno del passaggio della carovana antimafie davanti al Tribunale di Lamezia Terme, la sua città. 

Il collaboratore di giustizia contesta la decisione della commissione centrale del Ministero dell’Interno che gli ha revocato lo speciale programma di protezione. I benefici del programma gli avrebbro consentito, sostiene, di assistere la moglie da tempo sottoposta a cure mediche. Anche l’assistenza sanitaria gli è stata infatti revocata. La Polizia, stamane, ha impedito che l'uomo si avvicinasse al corteo antimafia.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?