Salta al contenuto principale

Omicidio Prostamo, arrestata una seconda persona

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 0 secondi

SAN GREGORIO (VV) - I carabinieri del Comando provinciale di Vibo Valentia hanno arrestato Giuseppe Pannace, di 21 anni, di San Gregorio d’Ippona, ritenuto uno degli autori dell’omicidio del pregiudicato Giuseppe Prostamo, di 60 anni, ritenuto un esponente di spicco della cosca Tavella – Prostamo - Pititto di San Giovanni di Mileto, ucciso con cinque colpi di pistola al volto il 4 giugno 2011 nella piazza centrale di San Costantino Calabro, paesino del vibonese.   L’arresto è stato disposto dal gip di Vibo Alessandro Piscitelli su richiesta del pm Alessandro Pesce.   Per l’omicidio, il giorno stesso del delitto, i carabinieri avevano arrestato Francesco Pannace, di 25 anni, cugino di Giuseppe ritenuto contiguo alla cosca Fiarè – Gasparro - Razionale. Nell’inchiesta è indagato anche un minorenne la cui posizione è al vaglio della Procura per i minorenni di Catanzaro.   L’omicidio, nonostante i legami dei protagonisti con le cosche del vibonese, secondo gli investigatori non sarebbe da ricondurre alla criminalità organizzata, tant'è che l'inchiesta è rimasta alla Procura di Vibo Valentia e non è passata alla Dda di Catanzaro. Per l’accusa, all’origine del delitto vi sarebbero stati contrasti personali.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?