Salta al contenuto principale

Anziano cade in casa e resta bloccato per tre giorni, salvato dai carabinieri

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 39 secondi

TAURIANOVA – Nella tarda serata di martedì la centrale operativa della Compagnia dei Carabinieri di Taurianova, riceveva una richiesta di intervento da parte di alcuni cittadini della frazione di San Martino che denunciavano la scomparsa, da qualche giorno, di un anziano del posto: S. A. di 68 anni.

I militari della stazione di San Martino, giunti sul posto, apprendevano da amici e vicini che da circa tre giorni l’anziano era scomparso, l’ultima volta che è stato visto aveva acquistato delle medicine nella locale farmacia. Alcuni amici avevano bussato ripetutamente al portone dell’abitazione ma senza avere alcuna risposta, quindi hanno immediatamente messo al corrente i carabinieri. I militari, dopo un’accurata ispezione dall’esterno dell’abitazione dell’anziano, notavano da una finestra che la porta d’ingresso era chiusa dall’interno con le chiavi infilate nella serratura, nello stesso tempo riuscivano a percepire dei leggeri lamenti e dei sussulti, come di una persona sofferente ed in cerca di aiuto, quindi, resisi conto che l’anziano era all’interno ed era molto probabilmente accaduto qualcosa di grave, riuscivano ad entrare nell’abitazione rompendo il vetro di una finestra. I militari giunti al piano superiore rinvenivano S. A. riverso per terra agonizzante nella camera da letto, indossava il pigiama ed era disteso per terra ai piedi del letto con la faccia rivolta verso il pavimento, con il braccio sinistro sotto il petto e la spalla sinistra con una frattura esposta. S. A. era ricoperto dei propri escrementi e dalle mosche. In base ai primi accertamenti S. A., probabilmente il giorno stesso della scomparsa è caduto dal letto ed è rimasto immobilizzato, senza la possibilità di chiedere soccorso. I carabinieri hanno quindi chiamato il 118, dando il primo soccorso al malcapitato ed aiutando i sanitari a trasportarlo presso l’ospedale “Santa Maria degli Ungheresi” di Polistena dove è ricoverato in prognosi riservata. Avvisati i familiari residenti fuori Calabria.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?