Salta al contenuto principale

Le scosse fanno paura, a Saracena la scuola sarà trasferita in un posto più sicuro

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 59 secondi

COSENZA - Sarà trasferita in una sede diversa e più sicura una scuola di Saracena, comune del cosentino il cui territorio ricade nella zona del Pollino interessata, ormai da oltre un anno, dall’intenso sciame sismico che ha fatto registrare circa 550 scosse.   A darne notizia, è scritto in una nota, è l’assessore delegato ai rapporti con il mondo della scuola Elisa Montisarchio.   Per stamani, prosegue la nota, è in programma un incontro con il dirigente scolastico dell’istituto comprensivo Primo Levi, Giovanni Battista Di Marco, «per pianificare ed organizzare lo spostamento, già dalla giornata di oggi, di studenti ed eventuale arredo scolastico, da Piazza Agostino Casini a contrada S. Filippo».   

«Dopo l’assemblea pubblica, tenutasi nei giorni scorsi, con i cittadini – prosegue la nota – la decisione di spostare l'istituto comprensivo Primo Levi in una diversa e più sicura sede, si è resa necessario accogliendo le numerose richieste dei genitori degli alunni frequentanti il plesso. Con il dirigente scolastico si provvederà a pianificare, inoltre, la turnazione delle lezioni da suddividere, visto il numero di classi, tra mattina e pomeriggio». 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?