Salta al contenuto principale

Sono pronti a Roma i fondi per le aree
colpite dalle alluvioni di novembre 2011

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 9 secondi

ROMA – Sono pronti a Roma i fondi per le aree della Calabria colpite dalle piogge catastrofiche dell'autunno scorso. Il capo del Dipartimento della Protezione civile, Franco Gabrielli, ha firmato questa mattina le ordinanze che assegnano i fondi (53 milioni totali) per fronteggiare le conseguenze delle alluvioni che all’inizio del marzo 2011 hanno fortemente colpito le Marche, la Provincia di Teramo e il Metapontino. L’atto è stato compiuto, una volta acquisita l'intesa delle Regioni Marche, Abruzzo e Puglia e ottenuto il concerto del Ministero dell’Economia e delle Finanze.   

Nei prossimi giorni, «non appena riceverà l’intesa anche da parte delle Regioni Calabria e Sicilia»,Gabrielli, informa una nota della Protezione civile, «firmerà anche le ordinanze per stanziare i fondi in favore della province di Catanzaro, Reggio Calabria, Crotone e Messina investite dai fenomeni alluvionali di fine novembre dello scorso anno».

Ammontavano a 150 milioni di euro i danni, secondo la stima fatta dal presidente della Giunta regionale Giuseppe Scopelliti che il 23 novembre a Germaneto, 24 ore dopo la fine dell'alluvione, ha incontrato il capo della Protezione civile, Franco Gabrielli che ha partecipato a un vertice con il prefetto Antonio Reppucci, il sindaco di Catanzaro, Michele Traversa, il presidente della Provincia, Wanda Ferro, il sottosegretario alla  presidenza regionale con delega alla Protezione civile Franco Torchia. Da allora è iniziata l'attesa.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?