Salta al contenuto principale

Controlli a Petilia, sequestrati 200 grammi di hashish e 5 denunce

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 10 secondi

 

PETILIA POLICASTRO (Crotone) - Duecento grammi di hashish sequestrati, sei denunce, 60 autovetture controllate e 82 soggetti identificati è, in sintesi, il bilancio delle attività di controllo del territorio messe in atto dai carabinieri della Compagnia di Petilia Policastro durante lo scorso fine settimana. Il servizio coordinato, disposto dal Comando provinciale di Crotone, ha avuto luogo nei Comuni di Petilia, Mesoraca, Castelsilano, Cerenzia e Cotronei. È stato incrementato il numero delle pattuglie in servizio perlustrativo al fine di prevenire reati inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti e il traffico di armi; sono state svolte una decina di perquisizioni veicolari e domiciliari, durante una delle quali è stato rinvenuto un sacchetto con due panetti di hashish per un totale di 200 grammi. La scoperta è avvenuta in una casa disabitata e nel pieno centro storico di Petilia, che fungeva probabilmente da nascondiglio e luogo per lo stoccaggio e la preparazione delle dosi. Per il ritrovamento è stato denunciato a piede libero un 54enne petilino, che di fatto è stato fino a pochi mesi fa l’utilizzatore dell’appartamento.

Sempre nel centro di Petilia sono stati denunciati in stato di libertà due minorenni, per detenzione ai fini di spaccio di hashish e marjiuana. Nelle tasche di uno dei due minori è stata trovata una dose di marjuana e da qui è iniziata un’attività di controllo sul luogo dove i due ragazzi stavano bighellonando, nei pressi di una sala giochi. Vicino una panchina sono state ritrovate altre venti dosi assolutamente identiche per peso e confezionamento a quella rinvenuta addosso al giovane petilino, e da qui, in considerazione anche della minore età dei due, è scattata la denuncia alla competente Procura della Repubblica.

Oltre ai controlli nei luoghi frequentati da pregiudicati e sorvegliati speciali, è stata posta particolare attenzione al controllo della circolazione e del rispetto del codice stradale: sono state controllate 60 vetture per un totale di 82 soggetti identificati. Nel corso dei controlli, due ragazzi, uno di Caccuri di 20 anni e uno di Roccabernarda di 32, sono stati sorpresi alla guida in senza aver mai conseguito la patente e per loro è scattata la denuncia penale. Inoltre, a seguito di serrata attività di indagine, i carabinieri hanno individuato e denunciato in stato di libertà un giovane di Cerenzia di 23 anni, che si è reso colpevole due settimane fa di aver imbrattato il portone dell’ingresso del Comune di Cerenzia con una busta contenente feci: adesso risponderà del suo stupito quanto incivile gesto, davanti al giudice, essendo stato deferito per il reato di imbrattamento e getto di cose pericolose.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?