Salta al contenuto principale

A giudizio i vertici del Consorzio di bonifica
Contestato l'affidamento di un incarico tecnico

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

CATANZARO - Il giudice dell’udienza preliminare di Catanzaro ha rinviato a giudizio con l’accusa di abuso d’ufficio Grazioso Manno, Francesco Antonio Matozzo e Aldredo Flavio Talarico, nelle rispettive qualità di Commissario e Presidente del Consorzio di Bonifica Assi Soverato i primi due, e di direttore generale Consorzi di Bonifica raggruppati delle province di Catanzaro e Crotone il terzo. Per i tre il processo inizierà il prossimo 23 novembre davanti al tribunale di Catanzaro (dove saranno difesi dagli avvocati Antonio Ludovico e Vincenzo Ioppoli), come stabilito oggi dal giudice Livio Sabatini. Al termine dell’inchiesta, coordinata dal sostituto procuratore Gerardo Dominijanni, agli imputati è stata contestata l’aggiudicazione a trattativa privata di incarichi di progettazione all’ingegnere Nicola Pugliano il 17 aprile del 2008, 12 novembre del 2008 e 13 maggio del 2009 per quanto riguarda Matozzo e Talarico, ed il 20 ottobre del 2009 per quanto riguarda Manno e Malarico. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?