Salta al contenuto principale

Si abbassa i pantaloni in treno e si masturba
davanti a una donna magistrato: denunciato

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 0 secondi

LAMEZIA TERME – Un uomo è stato denunciato perché si masturbava davanti a una donna, che tra l'altro è un magistrato, nel treno Reggio Calabria – Cosenza. La giovane stava rientrando a casa dopo una giornata di lavoro. Protagonista dell’episodio un camionista di Vibo, M.R. di 64 anni, denunciato in stato di libertà dalla Polfer di Lamezia diretta dall’ispettore Saverio Pietropaolo. 

Tutto è iniziato nel primo pomeriggio di ieri quando l’uomo, notando una donna sola all’interno di uno scompartimento, ha pensato di entrare sedendosi accanto alla donna. La quale, avendo evidentemente intuito le brutte intenzioni del suo “compagno di viaggio”, lo avrebbe invitato ad allontanarsi. L’uomo, per tutta risposta, si è invece alzato abbassandosi i pantaloni e iniziando la masturbazione davanti la donna. Immediata la reazione della malcapitata che segnalava l’episodio al personale delle Ferrovie dello Stato a bordo del treno che a sua volta provvedeva a segnalare la circostanza alla polizia ferroviaria. 

Una volta giunto alla stazione centrale di Lamezia, gli agenti della Polfer salivano sul treno identificando l’uomo che quindi veniva denunciato alla Procura della Repubblica per atti osceni.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?