Salta al contenuto principale

Gioca a carte in un bar, litiga e si becca un proiettile in una gamba. Arrestato il titolare dell'esercizio per tentato omicidio

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

DINAMI (Vibo Valentia) - Una lite per vecchi rancori. Riemersi oggi, mentre Pietro Schinello, 35 anni, stava giocando a carte nel bar di Antonio Cavallaro, 57 anni. Il ferimento di Schinello è avvenuto nel bar di Cavallaro, dove tra i due c'è stato un violento litigio, al termine del quale il primo si è allontanato per poi tornare poco dopo. Quando Cavallaro ha visto rientrare il suo rivale ha estratto una pistola calibro 38, legalmente detenuta, ed ha sparato un colpo. Schinella è stato ferito al femore ed è ricoverato in ospedale, le sue condizioni non destano preoccupazione.

A ricostruire la dinamica dei fatti sono stati i carabinieri che hanno tratto in arresto il titolare del bar con l'accusa di tentato omicidio. Schinello era stato ferito da un colpo d’arma da fuoco mentre stava giocando a carte, è stato soccorso ed accompagnato nell’ospedale di Vibo Valentia. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?